Ciaspolata nelle Foreste Casentinesi

Torniamo nei boschi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, nel più classico ambiente di faggeta. La foresta è stata per centinaia di anni un’industria, un esempio di attività eco-sostenibile, iniziata dai monaci camaldolesi e attiva fino agli inizi del secolo scorso. GUARDA LE FOTO

Proprio a metà del secolo scorso fu deciso di istituire in questa zona dell’appennino la prima riserva naturale integrale italiana: è la Riserva di Sasso Fratino, il cui accesso è consentito solo a scopi scientifici e la vita della foresta segue il suo corso naturale quasi senza alcuna interazione con l’uomo.

 

 

Programma

Ore 7.45 Ritrovo a Rimini al parcheggio della Polisportiva Stella e partenza con mezzi propri.

Ore 9.30 Inizio escursione ad anello da Badia Prataglia-Carbonile (980 m.) dove lasceremo le auto.

Ci addentreremo nella faggeta fino a guadagnare il crinale appenninico spartiacque tra Adriatico e Tirreno al Passo dei Lupatti. Percorreremo il crinale fino al Passo dei Cerrini (1.237 m.) quindi scenderemo a Campo dell’Agio dove pranzeremo al sacco. Dopo pranzo chiuderemo l’anello tornando al parcheggio dove avremo lasciato le auto.

 

Note tecniche

  • Dislivello: 500 metri circa; lunghezza 10 km circa; percorrenza 3h30’; difficoltà "T/E".
  • Il percorso è adatto anche a famiglie “dinamiche” con bambini sopra i 10 anni.
  • Abbigliamento: a strati, adatto al clima del periodo; giacca a vento impermeabile; obbligatori scarponi da trekking. Consigliati i bastoncini e un cambio calze/scarpe.
  • Pranzo al sacco.

N.B. in presenza di neve l’escursione si effettuerà con le ciaspole Informarsi con il capo gita nei due giorni precedenti l’escursione.

Partecipazione riservata ai soci:  15€ socio ordinario;  5€ familiare e studenti;  2€ familiare età inferiore a 10 anni. E’ possibile associarsi fino al momento della partenza.

Informazioni: Marco 335 1200344